martedì 4 novembre 2008

Il mostro unico. Di Stefano Benni.

Nella foto: "Quasi quasi mi faccio una nuotata" immagine tratta dal blog http://lafatinaviola.splinder.com/

Ultime notizie:
Dagli ultimi dati disponibili pare che Obama soppianterà il petroliere texano alla presidenza degli Stati Uniti, e sembra che stia per insediarsi alla Casa Bianca grazie soprattutto alla rete, ai fondi raccolti on line direttamente dagli elettori, Un miliardo di dollari con 100 dollari medi di donazione.

Tornando alle miserie di casa nostra, l'Istituto di statistica ci informa che i poveri in Italia stanno crescendo: Istat, in Italia 7,5 milioni di poveri, al Sud percentuali 4 volte maggiori.
Leggi l'articolo su Repubblica .
Ma dal momento che è ancora in corso l'occupazione da parte degli studenti della quasi totalità delle scuole del regno (come si diceva qualche anno addietro) è doveroso insistere e parlare di questo argomento, Antonio Gramsci diceva: "La cultura [...] è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della proporia personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere il proprio valore storico, la propria funzione nella vita, i propri diritti, i propri doveri." Poichè il nostro sistema scolastico naviga in acque particolarmente agitate, chi se non Stefano Benni può commentare con la sua genialità e l'arguzia che lo contraddistingue il futuro dei nostri ragazzi?

Il mostro unico. Di Stefano Benni.

Cari studenti facinorosi, sono la vostra amata ministra Gelmini.
Dopo il cinque in condotta e il maestro unico, ho una nuova idea che potrà risollevare la scuola italiana.
Da dove inizia l’istruzione? Dall’asilo. E proprio qui bisogna intervenire, perché i bambini diventino obbedienti e ligi al dovere.
E le favole, con la loro sovrabbondante fantasia e il loro dissennato spreco di personaggi, li allontanano dal sano realismo e dal doveroso conformismo e alimentano il pericolo del fuori tema, della deboscia, della droga e del bullismo facinoroso.
Perciò per decreto legge istituisco il Mostro Unico.
Sarà proibito leggere favole che contengano più di un mostro o di un cattivo, con relativo aggravio per la spesa pubblica, e soprattutto si dovrà, in ogni fiaba, sottolineare la natura perversa, facinorosa e vetero-comunista di questo mostro.
Secondo il DMU (decreto mostro unico) sono proibiti ad esempio Biancaneve e i sette nani, perché Grimilde e la strega sono un costoso e inutile sdoppiamento di personalità nocivo all’immaginario dei giovani alunni, per non parlare dell’ambigua convivenza tra Biancaneve e i sette piccoli operai, di cui uno, Brontolo, sicuramente della Cgil.
Cappuccetto Rosso è ammesso, ma si sottolinei come il cacciatore è evidentemente della Lega e il lupo di origine transilvana e rumena.
Proibito Ali Babà e i quaranta ladroni, ne basta uno. Abolito Peter Pan, troppi pirati che gravano sulle casse dello stato. Abolito Pinocchio, anche accorpando il gatto e la volpe in un unico animale, restano il vilipendio ai carabinieri e il chiaro riferimento a Mediaset del paese dei balocchi.
Ammesso Pollicino ma dovrà chiamarsi Allucione ed essere alto uno e settanta, per non costituire un palese sberleffo al nostro amato presidente del consiglio.
Proibito Hansel e Gretel, perché i mostri sono due, la madre e la strega, e inoltre si parla troppo di crisi economica.
Proibito il brutto anatroccolo. Se uno è brutto, lo è per motivi genetici e tale resterà. Inoltre Andersen era gay.
Parimenti proibito il gatto con gli stivali per la connotazione sadomaso.
Proibita, anzi proibitissima Cenerentola. Le cattive sono tre e assomigliano tutte a me.
Cioè alla vostra ministra superficiale, impreparata e ciarliera. Ma la vostra Ministra Unica.

Pillola del giorno: "E non sai neanche che fu Cristoforo Colombo a scoprire l'America?"
"Io non sapevo neanche che qualcuno l'avesse persa!".
Leopold Fetchner.


5 commenti:

carmela1982 ha detto...

^^
gran bel racconto amico ..
ti leggo in forma come sempre!!!

Anonimo ha detto...

Finalemnte aboliscono cenerentola!!Il sogno della mia vita si realizza!L'ho sempre odiata alla follia e sempre la odierò, ma devo ammettere che il gatto con gli stivali mi stava simpatico.
Cmq, in questo sfacelo generale, consoliamoci almeno di una cosa: Obama ha vinto!Speriamo duri, a questo punto...

Meowusa

Anonimo ha detto...

festeggio si alla grande
hola Viky

tiptop ha detto...

certo che allucione con quello sperpero di briciole....

e Brunetta intervenuto a multare tutti i sudditi della bella addormentata nel bosco che dormivano invece di lavorare al fuso...

danis ha detto...

Sulla scuola ho un pensiero non allineato.
Ragiono con la mia testa. Vivo in una famiglia di insegnanti e chiedo come si può combattere il bullismo, l'ingerenza delle famiglie e tanti altri problemi.
Sui tagli per le cattedre universitarie utili solo ai figli e nipoti dei titolari, non ho dubbi. Non mi impressiona un grembiulino, mi impensierisce il fatto che un solo maestro, attualmente, non abbia le sufficienti capacità che avevano i nostri... qualche annetto fa.
Un saluto.
danis