mercoledì 20 gennaio 2016

Perchè vegan


Immagine tratta da La stella Vegan

I nostri pronipoti troveranno barbara l'usanza di nutrirsi di animali. Nei prossimi anni milioni di persone sceglieranno di mangiare a un gradino più basso della catena alimentare, così da permettere che milioni di altri possano ottenere quanto occorre per sopravvivere. Se ciò succederà, aumenterà il livello di salute globale - nostra, del Sud del mondo, del pianeta. 
- Jeremy Rifkin, autore di "Ecocidio" 

Perchè vegan

Ricordo in maniera nitida chiara e limpida il giorno che abbracciai la filosofia Vegan, era la notte di capodanno di alcuni anni addietro ed ero stato invitato alla cena dell'ultimo dell'anno dedicata a Ippoasi rifugio per animali salvati dal macello in Toscana, a quei tempi ero un carnivoro convinto ma dopo aver visto durante la serata alcuni documentari sugli allevamenti intensivi, sui mattatoi e sulla vivisezione e resomi conto delle efferatezze che noi umani riserviamo agli altri esseri viventi di questa terra non ho avuto più dubbi, ho deciso di non cibarmi più per il resto della mia vita di animali e dei loro derivati, da quel momento ho iniziato a frequentare alcune realtà dove sono presenti i nostri amici a quattro zampe, fra il periodo trascorso nella Fattoria della Pace Ippoasi e dopo aver visitato anche Vallevegan e Thegreeplace  ho deciso che oltre ad abbracciare la filosofia vegan dovevo anche illustrare e far conoscere a più persone possibili che non è giusto uccidere esseri viventi per cibarsene, prendo ad esempio Marina Berati di Agire Ora la quale nel suo libro Perchè Vegan descrive in maniera dettagliata e con dovizia di particolari del perchè fare questa scelta, un libro dedicato:

"A tutti coloro che sono disponibili a cambiare, che non hanno paura di venire a conoscenza dei lati oscuri che si celano dietro a quelle che ci sembrano "normali" abitudini di consumo, perché solo conoscendole possiamo iniziare a eliminarle. 
A tutti coloro che amano e rispettano gli animali ma si sono fermati a quelli d'affezione, perché possano rendersi conto di come sia giusto andare oltre e rispettare anche tutti gli altri. 
Ai vegetariani non ancora vegani, per mostrare loro che le stesse identiche motivazioni che li hanno portati alla scelta vegetariana, portano necessariamente alla scelta vegan, una volta noti tutti i fatti, a prima vista non così palesi. 
A tutti coloro che vogliono rendersi conto di quali sono i nostri "grandi poteri" come singoli individui e se la sentono di assumersi le conseguenti "grandi responsabilità" nel far cambiare la situazione. 
Con la bella sorpresa, per tutti, di scoprire che è facilissimo cambiare in meglio".

Sono sempre stato un simpatizzante di Beppe Grillo e ho accolto con grande entusiasmo l'avvento e lo sviluppo del Movimento Cinque Stelle, da diverso tempo ho iniziato a frequentare alcuni parlamentari che hanno abbracciato la filosofia vegan come i senatori Lello Ciampolillo, Enza Blundo e Carlo Martelli e i deputati Mirko Busto Cristian Iannuzzi e Paolo Bernini e quando quest'ultimo alcuni mesi addietro ha permesso la proiezione e il dibattito alla Camera dei Deputati di Cwspiracy:


Ho raggiunto la consapevolezza che forse se tutti i Portavoce del Movimento si convincessero che essere vegan è l'unico e imprescindibile argomento da abbracciare e sostenere affinchè si possa vivere in un mondo più giusto e sostenibile, invito tutti a visionare questo video, a leggere il libro di Marina Berati a documentarsi sul sito di Animal equality Italia e magari ad iscriversi ai gruppi Facebook Sei vegano se...  Anime vegane  Vegan Cheap&Chic ed altri ancora, e perchè no al nostro gruppo Canapa pro L'Aquila.





Nessun commento: